domenica 18 gennaio 2009

Una conversazione degna di questo nome, III

[conversazione lunga e, per di più, inutile. Ma era per spiegare il mio odio verso gli scouts. Senza offesa, ovviamente. Ma anche no.
Abby sono io ed E è un mio amico.]

Abby scrive:
ah, te la dico io una cosa: odio gli scouts
quindi spero per te che tu non sia uno scout
E scrive:
ahaha si ho letto..ma perchè?
Abby scrive:
allora..
da brava studentessa fuori sede
la domenica mi tocca prendere la corriera fino a como per poi prendere il treno a sant'agostino
immancabilmente
su quella cazzo di corriera delle cinqueecinque
c'è una marea di scouts
il che equivale a dire che metà dei posti li occupano loro
e l'altra metà i loro zaini
così io e il mio povero trolley non sappiamo mai cosa fare
e quando si spostano ammazzano la gente
perché togliere lo zaino dalle spalle è troppo difficile
E scrive:
ahahah
è incorporato eh
nascono cosi
Abby scrive:
che poi mi domando
E scrive:
a cosa servono?
Abby scrive:
perché non possono mettersi i pantaloni lunghi?!
E scrive:
ahahah
Abby scrive:
se, va beh, oltre a quello
voglio dire
a cosa serve mettere i pantaloncini se poi hai le calze a mo' di parigine?!
E scrive:
bbauahuahuaahua
volevo dirtelo io!
Abby scrive:
non stai facendo uno spettacolo burlesque, cazzo
vado anch'io in montagna, per carità
ma se metto i pantaloncini e gli scarponi
tento di tenere le calze al livello della caviglia
E scrive:
io invece tento di non ammazzare la gente con lo zaino
Abby scrive:
forse perché hai il cervello per non portarlo più grande di te?!
E scrive:
ahahah
Abby scrive:
io sono insofferente e acida, mai detto il contrario, ma come fai a voler essere uno scout?
ma non ti rendi conto che nuoci all'umanità?
E scrive:
e che tutti ti prendono per il culo,soprattutto
Abby scrive:
esaaaaaaatto
poi, oggi, ce n'era una che era uno spettacolo
tralasciamo le superga per andare in montagna
E scrive:
in gennaio
Abby scrive:
(soprattutto in una giornata uggiosa, ma va beh)
le calze A RIGHE ROSA E GIALLE
e non rosa e gialle tenui
facevano concorrenza ai miei evidenziatori
E scrive:
erano per distogliere il pensiero dalle superga
Abby scrive:
e sopra.. ta-daaaan! il cappotto
ma vai in montagna con il cappotto?!
E scrive:
auhauhauhhau
Abby scrive:
neanche io arrivo a tanto, dai
E scrive:
perché non in frac?
Abby scrive:
che poi, ero convinta che le calze fossero parte della divisa che ti danno
ma, a quanto pare, no...
ovviamente non mancava lo zaino extra large
secondo me vanno in base all'altezza
E scrive:
come gli sci
Abby scrive:
"sei un metro e cinquanta... mmh... direi che uno zaino di due metri può andare bene per te, puoi rompere abbastanza i coglioni"
E scrive:
ahahah
Abby scrive:
e io che perdo pure tempo a parlare di questi esseri inutili!!
[La conversazione va avanti, ma vi risparmio il resto.]

4 commenti:

Stefano Gallagher ha detto...

Non dovrei dirlo, perché meta dei miei amici savoneeesi o lo erano o lo sono ancora...però anch'io non li sopporto! Sempre con sti pantaloncini corti anche se grandina, e poi, quando proprio vogliono esagerare, sul treno tirano pure fuori la chitarra! Tedio.

Vedo a lato che anche tu hai la "fortuna" di studiare quel mattone della Kindl di letteratura tedesca? Io lo odio quel libro di merda, per colpa sua ho pure dovuto posticipare l'esame!

Abby ha detto...

io lo sto rimandando da luglio...!!
la kindl è una noia, ma mai quanto il cometa... il problema è che sto dando altri esami nel frattempo, quindi continuo a rimandare lo studio di questi "splendidi" libri...

Stefano Gallagher ha detto...

Anch'io da luglio! E lunedì è il gran giorno...
Riguarda al commento al mio post, è bellissimo l'accento austriaco! La mia lettrice è viennese e ormai mi sono abituato a sentire "Ougen" invece di "Augen", "Wéin", "méin", "éin", "Sonne" con la sorda...

Abby ha detto...

io ho ancora due settimane di tempo (in realtà avrei dovuto darlo a inizio gennaio, ma DUECENTO METRI di neve non mi hanno lasciato uscire di casa -.-)...
quindi non hai problemi con l'accento austriaco... beato te! io mi sento dire continuamente "questo non è tedesco, devi blablabla.."
in bocca al luopo per lunedì!