lunedì 30 giugno 2008

Here we go again

Rieccoci qui. Di nuovo bloccata ad una sedia, la solita sedia, con il ghiaccio sul piede. Il piede blu questa volta, però, è il sinistro. E non ho la minima idea di come abbia fatto a cadere e a farmi così male. Fatto sta che son zoppa. Di nuovo.
E come ogni estate la pressione è ballerina. E pure ieri sono svenuta. Perché se mia madre m'avesse lasciata seduta nel mio angolino, probabilmente, sarebbe passato tutto. Ma ha voluto farmi alzare per portarmi a casa. Così, oltre ai lividi sul piede, ne ho altri in posti impensabili per la seconda caduta.
La voglia di studiare diminuisce e mi mancano ancora tre esami. Tre, perché la settimana scorsa non ho passato quello di tedesco. E più che il non averlo passato, è stata la motivazione: sembro una principiante. Allora per quale arcano motivo ho studiato tutti questi anni crucco? Manco fossi la prima scema che passa, ho il livello certificato dal Goethe Institut. Vabbè, ora non ho voglia di ripensarci.
Sono ancora stanca morta dalla festa di sabato. Perché la stagione delle feste estive della Pro Loco è iniziata e lavoro come una matta. E la gente che parla è sempre tanta, ma quella che si fa il culo (scusate il francesismo) sempre meno. Se le cose devono stare così, penso proprio che diserterò la Festa della Birra, perché voglio stare un po' con la mia Vero e con lui. Sempre se dura per altre tre settimane.
E ora, vado a zoppicare da un'altra parte...

3 commenti:

Salz ha detto...

...insomma, la solita vita!

Un saluto!

ha detto...

essì, la tua vero vuole stare un po' con te per dedicarsi al cazzeggio sfrenato (:

Abby ha detto...

@ salz: già, la solita vita. che noia!

@ vè: beh, non pensare che qui ci sia molto da fare, oltre al cazzeggio!