lunedì 13 ottobre 2008

Speravo che, una volta finita la sessione d'esame, riuscissi a scrivere con più frequenza, ma la vita meneghina m'ha travolto nella sua attività frenetica.
Speravo anche di riuscire a leggere e studiare con un po' più di calma, con scarsi risultati.
L'università è ricominciata e ormai faccio comunella con Ale e, più raramente, con Edo. Perché gli altri fanno parte della sfigghitudine che basa la propria esistenza sullo studio, quando dovrebbe capire che ha vent'anni e che si vive una volta sola.
Sono in attesa di una risposta per il lavoro, ho contattato un'impresa d'architettura che cercava una traduttrice, ma ormai si fa tutto con i computer e il lavoro dei miei sogni sta andando a farsi fottere ancora prima di iniziare. Al massimo mi butterò sui call-center, come ogni buona universitaria che si rispetti.
Da novembre inizio il corso di acqua-gym, ché questo mese mi sono dimenticata d'iscrivermi. La dieta inizia a mostrare i suoi effetti (due taglie perse, yeah), ma bisogna rassodare.
Il resto della vita procede normalmente, tra litigi assurdi, convivenza forzata, giri per Milano, incontri piacevolmente inaspettati e aperitivi, of course.

3 commenti:

lillo ha detto...

tradurre coi computer è cosa assai barbara e va bene solo per i negozi di ferramenta (nome a caso...)

ma per tradurre, che ne so, garcìa lorca o shakespeare o proust, ci vuole un poeta... e la poesia è intuizione, ispirazione e musicalità... nessuna macchina può darti questo! punto.

poi m'intriga assai l'espressione "vita meneghina", vai a capire perchè...

ha detto...

bravissima per il traguardo dieta, tesora!
però, uffi, qualche giorno bisognerà vedersi perchè urgono aggiornamenti.
hugs*

Abby ha detto...

@ lillo: sono della tua stessa opinione (altrimenti non mi sarei imbarcata in quest'impresa, no?), ma ormai si tende a semplificare tutto, con il risultato di perdere l'anima delle cose.

@ vè: l'unico motivo per cui ho perso così tanto è che sono nervosa e non mangio, that's it. e fumo più del solito (come se già prima fumassi poco, eh). al diavolo la dieta e il controllo trimestrale dal dietologo che dovrei andare a fare. uff.