sabato 13 settembre 2008

Scende la pioggia...

Sarà l'acqua a catinelle, sarà l'esame di teologia imminente, ma oggi mi fermo a fare un po' di considerazioni.
1. i miei si sono spostati al piano superiore a giugno, possibile che da allora i lavori siano fermi? La mia camera è un insieme di scatoloni (leggasi: mobili Ikea). L'unica cosa finita è l'armadio, e quello già c'era. L'imbianchino è sparito nel nulla insieme alle varie gradazioni di blu che gli avevo chiesto, così quella camera rimarrà un refugium peccatorum per chissà quanto. E ho anche sbagliato a comprare le cornici per le foto della Magnum. Uff.
2. ho la vaga sensazione di essere un tantino esaurita. Sarà che in questo periodo sembra che nessuno sia in grado di fare qualcosa senza l'aiuto della sottoscritta, ma io vorrei tanto essere su una sdraio a fare la lucertola, a leggere un buon libro e niente di più.
3. o è scemo lui, o non so cosa pensare. Ieri sono andata dalla parrucchiera e pure lei s'è accorta che sono innamorata persa di lui. Solo quel coglione non se n'è ancora reso conto e viene a tirarmi storie per 30 chilometri. E scusate il francesismo.
4. forse non ho capito niente di quel film, ma non guardate Funny Games. Se è l'erede di Arancia Meccanica, allora siamo messi bene. E non ho ancora capito bene la scena del rewind, ma sono stanca e non ho voglia di pensarci.
5. stasera c'è l'aperitivo con gli ex-coinquilini. Chi va a Trento, chi a Londra, chi sparirà sicuramente. Che tristezza.
6. non voletemene, ma mi sono appena resa conto che la cosa più utile che abbia fatto il libro di Camilleri regalatomi per il compleanno è stata tenere rialzato il portatile per paura che si riscaldasse.
7. e con il numero del tutto termino questo post sgangherato.

8 commenti:

Deleted ha detto...

Grazie per il bentornato.
Non so se posso dire altrettanto per te, ma mi piacerebbe proprio vedere le famose tonalità di blu.
Bentornata comunque.

ha detto...

rispondo a punti:
1. uao, la stanza blu e l'imbianchino blu (:

2. si, anche io mi sento un po'esaurita. vai a riposarti.

3. bhe, effettivamente lui un pochino coglione lo è, ma vabbè, lo sono tutti.

4. non guarderò quel film perchè mi fido del tuo giudizio. e poi non amo i film troppo complicati.

5. e come dice il prof di mia sorella "su, coraggio!"

6. spero che non ti senta mio padre visto che è un fan sfegatato di Camilleri XD

e poi bon. vedrai che l'esame di teologia andrà bene, e poi tanto ti vengo a portare fortuna visto che devo fare due chiacchiere con il prof riguardo il mio "lavoro di seminario" (:

Abby ha detto...

@ deleted: se l'imbianchino arrivasse con i campioni, te le farei vedere volentieri. ma è latitante da... uhm... tre settimane? qualcosa del genere.

@ vè: uh, quante risposte che devo darti.
1. la stanza blu se arriva l'imbianchino, altrimenti la terrò di quel verdino schifoso con cui è dipinta ora.
2. riposarmi? ma quando? sono OBERATA di lavoro!
3. penso d'avere i radar per gente del genere - e lui è ancora normale, eh.
4.non è che sia complicato, però certe parti a mio parere non hanno senso.
5.alla fine è stato meno doloroso di quanto pensassi.
6.mi spiace, ma io non lo digerisco proprio

lillo ha detto...

ma perchè vi innamorate sempre dei coglioni? c'è tanta brava gente in giro, e romantica per di più...

comunque funny games non è piaciuto neanche a me... mi ha messo i brividi addosso! (altro che arancia meccanica, che aveva un altro spessore...
sadismo puro, e senza scopo...)

Edward S. Portman ha detto...

ps. Funny Games è addirittura il remake di un film danese (mi sembra) fatto dallo stesso regista......

Abby ha detto...

@ lillo: me lo domando anch'io il perché. stavo così bene da zitella...!!

@ edward: ah sì? sinceramente non mi sono informata. ma a te è piaciuto?

Anonimo ha detto...

.. a volte dietro un coglione si può nascondere un lato di lui che a qualcuno non dà peso ma che
magari rende lui stesso la persona più infelice in mezzo alla massa! un coglione distante
trenta chilometri che quando può se li fà volentieri senza farti muovere di mezzo millimetro,
non può capire i veri sentimenti di una persona se ci si vede raramente ed è sempre lui a
proporre il momento in cui vedersi! un coglione non può essere l'unico in una coppia a
svestire i propri sentimenti... mi dispiace ma da coglione che sono non sono abituato ai silenzi,
io voglio concretezza anche con le parole!!! posso cambiare ma se le persone non mi stanno
vicino io rimango il coglione che sono!!! questo è lo stupido carattere che mi ritrovo!!

ah, non mi interessa che mi dai certe definizioni, da un lato me le merito, ma voglio dire
a chi non sà nulla di nulla, che se vuole darmi del coglione me lo deve venire a dire negli
occhi... se hanno le palle lo possono fare!!!

mi dispiace abbyna

Abby ha detto...

come puoi dire che hai bisogno di concretezza con le parole, quando sei tu il primo a non rispondere?
non ho mai progettato un appuntamento perché già non ti presentavi a quelli decisi da te, figuriamoci da altri.
e non venirmi a dire che non ti sono stata vicina. vorrei ricordati l'estate di merda che m'hai fatto passare: ti sono stata vicina quando non sapevi cosa volevi, ti sono stata vicina quando tutto ti sembrava andare storto, ti sono stata vicina quando HAI PREFERITO UN'OCA CON FOTO IN POSE DA VAMP A ME!! e t'ho pure detto che per fortuna al mondo esistono le seconde possibilità! ma qua non si parla di seconde, si parla di terze, e di quarte, e di quinte...
se t'ho detto addio è perché sono arrivata al punto di non ritorno, sono diventata l'ombra di me stessa. e un "noi" non dovrebbe essere così logorante.