lunedì 1 settembre 2008

Tremate, tremate: le streghe son tornate!

Ok, sono tornata.
In realtà l'ho fatto già da un po', ma a quanto pare il mio cervello ha deciso di rimanere in vacanza. Ho provato più di una volta ad aprire la pagina "Crea Post", con conseguente chiusura dopo cinque minuti per mancanza d'ispirazione.
La vacanza in Austria è stata, come ogni anno, fantastica. Inutile negarlo, sono innamorata di quel paesino sperduto in mezzo alle Alpi. A differenza degli altri anni, però, è stato mooooolto più stancante. Certa gente dovrebbe capire che io non ho il fisico (e soprattutto i polmoni) per fare certe camminate. No, no.
E sono tornata a Milano. Quest'anno con portatile e connessione altalenante, così potrò rendervi partecipi della mia vita meneghina. Vita che in questa settimana è praticamente nulla: sola soletta in un appartamento dove, di solito, convivono la bellezza di dieci persone.
Mi sento un'eremita. E sono in paranoia.
Assurdo quanto ci si annoi senza i coinquilini. E assurdo è anche che i simpaticissimi bambini del piano di sopra si mettano a correre alle sei del mattino, soprattutto quando una povera eremita ha passato una notte insonne a causa del caldo soffocante.
A proposito di coinquilini, quest'anno ci saranno molti cambiamenti. Se ne vanno Lella, Marco, Franca (no, non s'è ancora laureata. Semplicemente, non ha più corsi da seguire. Solo quasi tutti gli esami della triennale da dare) e, forse, Cami, se viene ammessa a Trento per la specialistica.
Quanto a nuove entrate ci saranno sicuramente Ricky, studente di medicina (piccola nota sugli studenti di medicina: formano un gruppetto a sé stante, nel quale tu, insignificate studente di qualsiasi altra facoltà, non puoi entrare, perché non capiresti nulla. Soprattutto le tristissime battute che solo loro sono in grado di capire), così saranno in tre - ci stanno accerchiando! - e Lalla, che so già sarà la mia piaga annuale, in quanto futura matricola della mia stessa facoltà (e m'ha già stressato abbastanza durante l'estate. Ed era in Umbria. Figuriamoci quando vivremo sotto lo stesso tetto.). I due posti rimanenti non si sa ancora a chi andranno.
Sarà, ma prevedo fulmini e saette.
[La prima foto è a quota 2500 metri, al confine tra Voralberg e Tirol. La seconda, a quota terzo piano, la vista dal balcone dell'appartamento.]

2 commenti:

ha detto...

il balconcino me lo ricordo bene (:
vedrai che sopravviverai.
baci*

Abby ha detto...

sì, sì... è proprio luiiiii: il balconcino per fumatori (praticamente, mio.).
uh, probabilmente l'anno prossimo andrò in quella camera..